Archivio Categorie: Politica

E’ morto Giovanni Codega per 10 anni sindaco di Malgrate

CODEGA GIOVANNI
Si è spento nel pomeriggio di oggi, mercoledì 5 agosto, Giovanni Codega, ex sindaco di Malgrate, conosciuto in tutto il territorio per il suo lungo impegno in politica.
Giovanni Codega è stato alla guida di Malgrate dal 2004 al 2014, e ha ricoperto anche l’incarico di presidente della Comunità montana del Lario orientale e valle San Martino.
Ammalato da tempo aveva conservato la sua passione per la politica.

Virginio Brivio rieletto sindaco di Lecco tra l’astensionismo

virginio brivio
Ha vinto l’astensionismo. A Lecco il ballottaggio tra Virginio Brivio esponente del centro sinistra, e Alberto Negrini del centro destra, è stato segnato dalla scarsa affluenza ai seggi. Solo il 47,72% degli aventi diritto al voto si è recato alle urne. Un ulteriore calo dei già pochi che avevano votato il 31 maggio, quando l’affluenza era stata del 57,45%.
Il ballottaggio ha riconfermato alla guida della città Virginio Brivio, con il 54,38% dei voti, pari a 9.676 preferenze.
Alberto Negrini ha avuto il 45,62% dei consensi.

A Lecco cinque candidati alla poltrona di sindaco

lecco_duomo_campanileSi vota il 31 maggio. Sono cinque candidati alla poltrona di sindaco per Lecco, a loro sostegno ci sono dodici liste.
La lista numero uno è il “Movimento cinque stelle” con candidato Massimo Riva.
Al secondo posto le liste a sostegno di Virginio Brivio, candidato sindaco del centro sinistra.
La prima delle tre è “Appello per Lecco”, la seconda è “Vivere Lecco” e la terza il Pd.
Al terzo posto Lorenzo Bodega: prima lista è quella di Ncd, seconda è “Destra per Lecco” e terza è “Bodega sindaco si”.
Al quarto posto sulla scheda c’è la lista “Con la sinistra cambia Lecco” a supporto di Alberto Anghileri.
Al quinto le liste a sostegno di Alberto Negrini., la prima lista è “Viva Lecco”, la seconda è Forza Italia, la terza è la Lega Nord e la quarta Fratelli d’Italia.

Elezioni di fine maggio: ecco dove si vota

Elezioni-comunali-trentino
Il 31 maggio si vota per le Amministrative.
In provincia di Como saranno chiamati alle urne i residenti nei Comuni di Asso, Casnate con Bernate, Domaso, Lipomo, Montorfano e Turate.
In provincia di Lecco il cambio del consiglio comunale riguarda Ballabio, Calco, Esino Lario, Lecco, Mandello e Perego che da gennaio si è fuso con Rovagnate costituendo il nuovo Comune di La Valletta Brianza.
In provincia di Monza e Brianza l’unico Comune chiamato alle urne è Seregno.
Mentre in provincia di Milano: Baranzate, Bollate, Cologno Monzese, Corsico, Parabiago, Segrate, Vermezzo e Vizzolo Predabissi.

Scade il 10 febbraio l’Imu sui terreni agricoli

Il Comune di Bosisio conferma che la scadenza per il versamento IMU 2014 relativa ai terreni agricoli è il 10 febbraio 2015.
Si ricorda che l’aliquota è il 7,6 per mille. L’importo minimo annuo per il versamento è € 10,00 (inteso come totale a titolo di IMU 2014; pertanto se sono già stati effettuati versamenti IMU 2014 e quindi l’importo minimo di € 10,00 è già stato superato, il pagamento dei terreni agricoli dovrà essere effettuato, anche se di importo inferiore a € 10,00). Sul sito del Comune è disponibile il software per il calcolo, già impostato con l’aliquota 7,6 per mille. Dopo aver selezionato IMU 2014 e tipo immobile “terreno agricolo”, occorre solo inserire il reddito dominicale e prestare attenzione alla quota e ai mesi di possesso.
NOTA: per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali il calcolo è effettuato utilizzando parametri diversi (moltiplicatore 75 e agevolazioni sull’imponibile).

1 4 5 6