Archivio Categorie: Lecco e dintorni

Lecco: la pista del ghiaccio resterà allestita da sabato 20 novembre a domenica 6 febbraio

Pista di Pattinaggio di Lecco XXL - Inaugurazione 3
Torna in piazza Garibaldi la Pista di Pattinaggio XXL con struttura nuova e più ampia, circa 800 mq di dimensione, che allieterà il centro città anche con eventi a tema durante tutte le festività e non solo, per un tempo più lungo rispetto alle edizioni passate.
La Pista di Pattinaggio di Lecco XXL resterà aperta dal 20 novembre al 23 dicembre dalle 10.30 alle 23 nei giorni festivi e dalle 15 alle 22 nei giorni feriali.
Dal 24 dicembre al 6 gennaio sarà aperta con orario continuato dalle 10.30 alle 23.
Dal 7 gennaio al 6 febbraio riprenderà l’orario dalle 10.30 alle 23 nei giorni festivi e dalle 15 alle 22 nei feriali.
Accedere alla pista costerà 6 € per gli adulti e 3 € per i bambini sotto il metro d’altezza.
I residenti a Lecco potranno pattinare 15 minuti in più allo stesso prezzo.
I gruppi di almeno 10 persone avranno diritto a 1€ di sconto.
Le scuole potranno organizzare, al mattino e durante i giorni feriali, attività sulla pista al costo di 3 € ad alunno all’ora per un minimo di 20 pattinatori.
Per maggiori informazioni è possibile chiarare il numero 328 676 7094 o scrivere a pistapattinaggio.lc@libero.it

Riparte il censimento permanente Istat. A Lecco coinvolte 1.252 famiglie, dal 3 ottobre al 23 dicembre 2021

logo_Popolazione_Q_ISTAT_completo_nopayoff
Dal 2018 il censimento permanente Istat è diventato annuale e a partire dal mese di ottobre 2021 prenderà il via la nuova edizione del Censimento della popolazione e delle abitazioni, coinvolgendo solo un campione di famiglie residenti: nel Comune di Lecco le famiglie che partecipano al Censimento sono complessivamente 1.252.

Per arricchire questo importante patrimonio di dati statistici e conoscere meglio il Paese in cui viviamo, è fondamentale la piena collaborazione di tutte le famiglie coinvolte. Il Censimento permette di conoscere le principali caratteristiche strutturali e socio-economiche della popolazione che dimora abitualmente in Italia, a livello nazionale, regionale e locale e di confrontarle con quelle del passato e degli altri Paesi. Grazie all’integrazione dei dati raccolti dal Censimento con quelli provenienti dalle fonti amministrative, l’Istat è in grado restituire informazioni continue e tempestive, rappresentative dell’intera popolazione. Le famiglie sono chiamate a partecipare al Censimento attraverso due diverse modalità di rilevazioni campionarie: la prima, denominata “da Lista”, prevede la compilazione autonoma del questionario da parte di “famiglie campione” che ricevono una lettera nominativa con le informazioni utili e con le proprie credenziali di accesso per il sito web dell’Istat (rilevazione da Lista); la seconda, detta “Areale”, prevede la compilazione del questionario online tramite un rilevatore incaricato dal Comune e partecipano le famiglie dei “territori campione” avvisate tramite locandina e lettera non nominativa del Censimento.

Tutte le risposte ai quesiti del censimento devono fare riferimento alla data del 3 ottobre 2021. Partecipare al Censimento è un obbligo di legge e la violazione dell’obbligo di risposta prevede una sanzione. Qualora una famiglia venisse selezionata, per maggiori informazioni sarà possibile contattare il numero verde Istat 800 188 802 (attivo dal 1° ottobre al 23 dicembre tutti i giorni, compresi sabato e domenica, dalle 9 alle 21) o l’ufficio Statistica del Comune di Lecco (telefono 0341 481448, 0341 481424; mail: istat@comune.lecco.it) oppure, a seguito di appuntamento, recarsi al Centro comunale di rilevazione Ufficio di Censimento c/o Comune di Lecco (via Sassi 18, 1° piano), previa prenotazione telefonando ai numeri 0341 481448, 0341 481424 oppure scrivere una mail a istat@comune.lecco.it.olazione Q ISTAT completo nopayoffDal 2018 il censimento permanente Istat è diventato annuale e a partire dal mese di ottobre 2021 prenderà il via la nuova edizione del Censimento della popolazione e delle abitazioni, coinvolgendo solo un campione di famiglie residenti: nel Comune di Lecco le famiglie che partecipano al Censimento sono complessivamente 1.252.

Per arricchire questo importante patrimonio di dati statistici e conoscere meglio il Paese in cui viviamo, è fondamentale la piena collaborazione di tutte le famiglie coinvolte. Il Censimento permette di conoscere le principali caratteristiche strutturali e socio-economiche della popolazione che dimora abitualmente in Italia, a livello nazionale, regionale e locale e di confrontarle con quelle del passato e degli altri Paesi. Grazie all’integrazione dei dati raccolti dal Censimento con quelli provenienti dalle fonti amministrative, l’Istat è in grado restituire informazioni continue e tempestive, rappresentative dell’intera popolazione. Le famiglie sono chiamate a partecipare al Censimento attraverso due diverse modalità di rilevazioni campionarie: la prima, denominata “da Lista”, prevede la compilazione autonoma del questionario da parte di “famiglie campione” che ricevono una lettera nominativa con le informazioni utili e con le proprie credenziali di accesso per il sito web dell’Istat (rilevazione da Lista); la seconda, detta “Areale”, prevede la compilazione del questionario online tramite un rilevatore incaricato dal Comune e partecipano le famiglie dei “territori campione” avvisate tramite locandina e lettera non nominativa del Censimento.

Tutte le risposte ai quesiti del censimento devono fare riferimento alla data del 3 ottobre 2021. Partecipare al Censimento è un obbligo di legge e la violazione dell’obbligo di risposta prevede una sanzione. Qualora una famiglia venisse selezionata, per maggiori informazioni sarà possibile contattare il numero verde Istat 800 188 802 (attivo dal 1° ottobre al 23 dicembre tutti i giorni, compresi sabato e domenica, dalle 9 alle 21) o l’ufficio Statistica del Comune di Lecco (telefono 0341 481448, 0341 481424; mail: istat@comune.lecco.it) oppure, a seguito di appuntamento, recarsi al Centro comunale di rilevazione Ufficio di Censimento c/o Comune di Lecco (via Sassi 18, 1° piano), previa prenotazione telefonando ai numeri 0341 481448, 0341 481424 oppure scrivere una mail a istat@comune.lecco.it.

Lecco: dal 31 ottobre al 28 novembre una nuova mostra a Palazzo delle paure

2110_filo_rosso
Dal 31 ottobre al 28 novembre una nuova mostra Palazzo Paure
Nasce per raccontare storie di donne e lotte alle nuove generazioni la mostra “Il Filo Rosso”, a cura di donne dell’UDI (Unione Donne in Italia), dei movimenti femministi lecchesi e del Liceo Artistico Medardo Rosso, da un’idea di Enrica Bartesaghi e Giacinta Papini. La mostra sarà allestita dal 31 ottobre al 28 novembre a Palazzo delle Paure, sito in piazza XX Settembre, 22, a Lecco.

Il progetto nasce quando, parlando della situazione femminile in Italia (e non solo), alcune donne si sono chieste cosa fosse rimasto delle loro battaglie e hanno deciso di provare a capire come condividerle con le ragazze e le donne di oggi.
L’obiettivo della mostra è di recuperare la memoria storica femminile per parlare di un fenomeno generale (nazionale e internazionale), raccontato e visto con gli occhi delle donne lecchesi, e più precisamente di un gruppo di giovani e giovanissime donne lecchesi che attorno agli anni ’70 e ’80 del secolo scorso diedero vita a un movimento femminista e delle donne dell’UDI. Un movimento che ha aperto la strada per lotte di genere nel mondo della politica, del lavoro, della vita famigliare. La mostra è realizzata attraverso una ricerca tramite 32 interviste a donne dell’UDI (Unione Donne in Italia) e a donne che hanno fatto parte del Collettivo femminista lecchese. Il filo rosso, suggerito dal titolo della mostra, è inteso come quel legame che unisce tutte le donne e che non si spezzerà finché le loro storie e le loro lotte saranno raccontate.

“Siamo felici di contribuire alla realizzazione di una mostra dal fortissimo valore simbolico che restituisce uno spaccato di vita quotidiana capace di raccontare storie tramite gli occhi di storici movimenti femminili – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza – questa esposizione si rivolge alle nuove generazioni e permette di tenere viva una memoria storica importante, aiuta a osservare la realtà quotidiana da prospettive diverse e stimola le ragazze di oggi a riflettere sulla loro condizione sociale”.

L’inaugurazione è prevista per sabato 30 ottobre alle 18 presso la sala conferenze di Palazzo delle Paure (ingresso consentito massimo a 70 persone): per partecipare è obbligatorio prenotarsi entro venerdì 29 ottobre alle 12 scrivendo una mail a palazzopaure@comune.lecco.it, oppure chiamando lo 0341 286729, recapiti ai quali è possibile rivolgersi anche per ottenere maggiori informazioni sull’esposizione. La mostra è visitabile il martedì dalle 10 alle 13, il mercoledì e giovedì dalle 14 alle 18, il venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 18 al costo di 2 euro. Per accedere all’inaugurazione e alla mostra è necessario essere in possesso di certificazione verde in corso di validità.

Come fare per avere il bonus rottamazione tv

bonus_rottamazione_tv
Per il passaggio al nuovo digitale terrestre, sconto del 20% sull’acquisto di un televisore compatibile fino a un massimo di 100 euro. Ecco come fare.
Dal 23 agosto 2021 il bonus rottamazione tv è operativoDal 23 agosto 2021 i cittadini potranno richiedere il bonus rottamazione tv per l’acquisto di televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici di trasmissione del digitale terreste Dvbt-2/Hevc Main 10, come stabilito dal decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 5 luglio 2021, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 188 del 7 agosto.
Il Bonus consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto del nuovo televisore, fino a un massimo di 100 euro, che si ottiene rottamando apparecchi TV che non saranno più idonei ai nuovi standard tecnologici.
A differenza del precedente incentivo, che rimane in vigore ed è pertanto cumulabile, il bonus rottamazione tv si rivolge a tutti i cittadini senza limiti di ISEE.

Per usufruire del contributo è necessario essere in possesso di 3 requisiti:

– essere residenti in Italia
– rottamare correttamente un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018
– essere in regola con il pagamento del canone di abbonamento al servizio di radiodiffusione.

Quest’ultimo requisito non è previsto per i cittadini di età pari o superiore a settantacinque anni, i quali sono esonerati dal pagamento del canone.

Per richiedere il contributo bisogna presentarsi con l’apparecchio da rottamare dal rivenditore o all’isola ecologica autorizzati con il modulo di autodichiarazione compilato.

Per garantire un graduale e ordinato percorso verso le nuove tecnologie di trasmissione televisiva, il Ministro ha inoltre firmato un decreto che rimodula il calendario del riassetto delle frequenze televisive nelle aree regionali.

Il provvedimento prevede che a partire dal 15 ottobre 2021 alcuni programmi nazionali verranno trasmessi esclusivamente con la codifica DVBT/MPEG4.
In particolare, il nuovo calendario per il riassetto delle frequenze nelle aree regionali viene così rimodulato:

• dal 15 novembre 2021 al 18 dicembre 2021 nell’area 1A – Sardegna;
• dal 3 gennaio 2022 al 15 marzo 2022 nell’area 2 – Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne la provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano; nell’area 3 – Veneto, provincia di Mantova, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna tranne la provincia di Piacenza;
• dal 1° marzo 2022 al 15 maggio 2022 nell’area 4 – Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata; Abruzzo, Molise, Marche;
• dal 1° maggio 2022 al 30 giugno 2022 nell’area 1B – Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania.

Il decreto ha inoltre disposto l’introduzione dello standard tecnologico di trasmissione televisiva del digitale terreste Dvbt-2 a partire dal 1° gennaio 2023.

Al Centro di raccolta, due contenitori per le lettiere degli animali. Il servizio è disponibile in via Buozzi

Lettiere
Al Centro di raccolta sono presenti due contenitori carrellati da 120 litri ciascuno dedicati al conferimento delle lettiere degli animali domestici. Non sono previste distinzioni tra le tipologie di lettiere e queste potranno essere conferite in modalità sfusa o insacchettate a seconda delle necessità dei cittadini. Il Centro di raccolta, sito in via Bruno Buozzi 53, è aperto al pubblico da martedì a sabato, dalle 9 alle 12:30 in mattinata e dalle 14 alle 18:30 nel pomeriggio e si può accedere solo con la tessera sanitaria abilitata previa iscrizione alla Tari.
“In sinergia con Silea – afferma l’assessora all’Ambiente Renata Zuffi – stiamo cercando di rispondere in modo mirato alle richieste delle utenze domestiche e non in merito alla raccolta puntuale. Il conferimento del sacco rosso renderà più equa per tutti la raccolta dei rifiuti, ma deve essere anche un’occasione per migliorare il servizio”.

Nuove scadenze per le patenti di guida

patente guida
Con l’approvazione del decreto-legge 23 luglio 2021 n. 105 entrano in vigore nuove proroghe dei documenti di guida.

Per le patenti ancora da conseguire sono in vigore le seguenti proroghe:
> esame di teoria – chi ha presentato la domanda di conseguimento patente nel 2020 può svolgere la prova di teoria entro il 31 dicembre 2021, mentre chi l’ha presentata dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021 (attuale data di cessazione dello stato di emergenza sanitaria) può svolgere la prova entro un anno (e non entro sei mesi) dalla data di presentazione e accettazione della domanda
> fogli rosa – i documenti in scadenza fra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021 (attuale data di cessazione dello stato di emergenza sanitaria) sono prorogati fino 31 marzo 2022 (novantesimo giorno successivo al 31 dicembre 2021, sempre che non siano già stati rinnovati nella validità.
Per i dettagli: Circolare 27 luglio 2021 prot.24231

Per le patenti scadute e da rinnovare queste le nuove scadenze:
> per circolare in Italia, le patenti di guida italiane con scadenza:
– tra 31 gennaio 2020 e 31 maggio 2021 sono valide fino al 31 marzo 2022 (novantesimo giorno successivo al 31 dicembre 2021, attuale data di cessazione dello stato di emergenza sanitaria)
– tra 1 giugno 2021 e 30 giugno 2021 sono valide fino a 10 mesi dopo la scadenza normale
– tra 1 luglio 2021 e 31 dicembre 2021 (attuale data di cessazione dello stato di emergenza sanitaria) sono valide fino al 31 marzo 2022 (novantesimo giorno successivo al 31 dicembre 2021, attuale data di cessazione dello stato di emergenza sanitaria).

> Per circolare negli altri Paesi dell’Unione Europea le patenti di guida rilasciate in Italia, con scadenza
– tra 1 febbraio 2020 e 31 maggio 2020 sono valide fino a 13 mesi dopo la scadenza normale
– tra 1 giugno 2020 e 31 agosto 2020 sono valide fino al 1 luglio 2021
– tra 1 settembre 2020 e 30 giugno 2021 sono valide fino 10 mesi dopo la scadenza normale

Queste proroghe non si applicano alla patente di guida quale documento di riconoscimento.
Per dettagli e per conoscere le proroghe per gli altri documenti di guida (es. CQC): Circolare 27 luglio 2021 prot.24231.

Per la revisione dei veicoli sono attualmente in vigore le seguenti scadenze:
i veicoli immatricolati in Italia di categoria M (es. auto, autobus, autocaravan), N (es. camion, autoarticolati) e O3-O4 (rimorchi di massa maggiore di 3,5 t.) con revisione scaduta tra ottobre 2020 e giugno 2021 possono circolare fino a 10 mesi dopo la scadenza normale (secondo il Regolamento UE 2021/267 – articolo 5).
Per i veicoli di categoria M, N, O3, O4 con revisione scaduta dopo giugno 2021 e per i veicoli di categoria L (es. moto, ciclomotori, minicar) e O1-O2 (rimorchi di massa inferiore a 3,5 t.) non ci sono proroghe applicabili.
er la descrizione completa delle diverse categorie dei veicoli: articolo 47 del Codice della Strada

Foto dal web
Fonte articolo Comune di Lecco

Green pass, eventi e luoghi della cultura: ecco come cambiano le regole

GREENPASSVACCINI_MAIN-SITE-NEWS_800x450
Dal 6 agosto prenotazione e certificazione obbligatoria per spettacoli e mostre
A partire dal 6 agosto, per partecipare alle attività sociali ed economiche in sicurezza, nel rispetto delle prescrizioni di contrasto all’epidemia in corso, diventa necessario essere in possesso della certificazione verde Covid-19 collegata con il vaccino, la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo (con validità 48 ore). Tale certificazione sarà richiesta, proprio a partire da venerdì 6 agosto, per svolgere o accedere a una serie di attività o ambiti, inclusi gli spettacoli aperti al pubblico, i musei, la biblioteca e gli altri luoghi della cultura.
Pertanto, anche per assistere agli spettacoli in programma a Lecco, a partire da quella data sarà necessario possedere la certificazione verde Covid-19 e la prenotazione, da effettuare presso Infopoint Lecco telefonando al numero 0341 481485.
Per accedere ai poli museali e alle sale espositive del sistema (Villa Manzoni, Palazzo delle Paure, Palazzo Belgiojoso e Torre Viscontea) occorrerà essere analogamente in possesso della certificazione e della prenotazione, da effettuare ai numeri 0341 286729 o 335 5378189 martedì dalle 10 alle 13, mercoledì e giovedì dalle 14 alle 18, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 18, oppure (per tutti i poli) all’indirizzo palazzopaure@comune.lecco.it. Prenotazioni per la mostra “Paesaggi Possibili. Da De Nittis a Morlotti, da Carrà a Fontana” allestita al Palazzo delle Paure e nella Galleria d’Arte Moderna di Villa Manzoni su www.vivaticket.com.
Le nuove norme sono contenute nel decreto legge del 13 luglio scorso, ben descritto nel comunicato stampa del Consiglio dei Ministri disponibile a questo collegamento, mentre tutte le informazioni sulla certificazione verde Covid-19, sulla sua validità e sulle modalità per ottenerla sono disponibili a questo collegamento.
Foto dal web
Fonte testo Comune di Lecco

In Comune è attivo lo sportello sul sovraindebitamento

logo_comune_lecco_bassadef-500x471
Riconfermato il servizio di consulenza promosso dal Comune di Lecco con Federconsumatori e Movimento Consumatori di Lecco e finalizzato al contrasto di una vera e propria emergenza sociale sommersa, ora aggravata dalle conseguenze economiche della pandemia: il sovraindebitamento.
Lo sportello, che si avvale dei consulenti delle due associazioni, fornirà una servizio d’informazione gratuito sulle conseguenze della sovraesposizione debitoria, che richiedono una conoscenza specifica, offrendo informazioni basilari per un’educazione consapevole al consumo e al risparmio, indicazioni sulle norme in materia di soluzione delle situazioni di sovraindebitamento dei soggetti “non fallibili” e su come sia possibile avvalersi degli istituti previsti dalla Legge 3 del 2012 recante le disposizioni in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento del consumatore.
Per fissare una consulenza contattare lo 0341.481397 o lo 0341.481470 oppure scrivere a segreteria.comunicazione@comune.lecco.it.

Prosegue nel 2021 lo sportello gratuito di orientamento sulla mediazione familiare: la consulenza è online, ogni giovedì su appuntamento

relazioni_conflittuali_al_tempo_del_coronavirus
Prosegue nel 2021 lo sportello gratuito di orientamento sulla mediazione familiare: la consulenza è online, ogni giovedì su appuntamento.
Grazie alla firma del nuovo protocollo d’intesa fra il Comune e l’associazione Epeira_incontrare il conflitto APS, prosegue anche quest’anno lo sportello gratuito di informazione sulla mediazione familiare.
Lo sportello offre informazioni precise su cosa sia e come funziona la mediazione familiare nel contesto della separazione/divorzio; inoltre è un’opportunità di ascolto e orientamento per affrontare situazioni di conflitto in famiglia che creano disagio e non si riescono a risolvere da soli.
È rivolto a tutti: al singolo, alle coppie, ai genitori, alle famiglie, ad adolescenti, adulti e anziani.
Per tutto il periodo di emergenza sanitaria, la consulenza si svolge mediante chiamata telefonica o videochiamata (su piattaforma Zoom) ogni giovedì dalle 9.30 alle 13, previo appuntamento.
Per richiedere un appuntamento, scrivere una mail a info@epeira.eu o mandare un WhatsApp al 346.3220400.
Al termine delle restrizioni dovute alle conseguenze della pandemia, sarà possibile anche la consulenza in presenza nella sede comunale, secondo il calendario predisposto, con appuntamenti quindicinali.
La consulenza è tenuta da operatori Mediatori Familiari dell’associazione di promozione sociale Epeira, professionisti associati in A.I.Me.F. (Associazione Italiana Mediatori Familiari) o in altre associazioni nazionali iscritte al Ministero dello sviluppo economico (ex legge 4/2013).

Rinnovato l’accordo tra Comune e Centro di promozione della legalità

Sindaco Mauro Gattinoni
Continua l’impegno del Comune di Lecco per il contrasto all’illegalità e alle infiltrazioni della criminalità organizzata. Alla presenza della professoressa Roberta Ausenda, referente dell’Istituto d’Istruzione Superiore G. Bertacchi di Lecco quale ente capofila, il Sindaco di Lecco Mauro Gattinoni ha sottoscritto l’accordo di rete e di partenariato che vede l’adesione al CPL – Centro di Promozione della Legalità. Il CPL è una rete di Istituzioni scolastiche, Enti e Associazioni che crede nell’educazione alla legalità non solo come premessa culturale indispensabile, ma anche come concreta risposta all’incalzare del fenomeno criminale. Dal 2015 il Comune di Lecco aderisce al CPL con due finalità principali: educare alla legalità e sensibilizzare i bambini, gli adolescenti e i giovani cittadini sulle tematiche del contrasto alla corruzione e alla criminalità organizzata.
“Il Comune di Lecco ha rinnovato con profonda convinzione l’adesione alla rete del CPL – commenta il Sindaco di Lecco Mauro Gattinoni –. Le inchieste e gli arresti di ‘ndrangheta delle ultime settimane in provincia, unitamente al pericolo d’infiltrazioni a seguito della crisi di liquidità in diversi settori della nostra economia, impongono alle Istituzioni di non abbassare la guardia e di fare rete con le realtà attive sul territorio. Partire dalle scuole con l’Educazione alla Legalità vuol dire mettere al centro gli studenti, consegnargli strumenti per avere consapevolezza della situazione, renderli coscienti del ruolo che possono avere, a partire dai piccoli gesti di ogni giorno, per essere primi promotori della legalità.”
Grazie alle precedenti amministrazioni, negli anni passati il Comune di Lecco ha aderito ad Avviso Pubblico e al Patto per la Sicurezza. Ha inoltre restituito alla comunità tre beni sequestrati alla criminalità organizzata: l’ex locale Wall Street (oggi Pizzeria della Legalità Fiore), l’appartamento di viale Adamello intitolato ad Angelo Vassallo (oggi destinato a housing sociale) e l’ex pizzeria Giglio (oggi spazio di incontro, idee e progetti con gli Over 60 di Lecco, Il Giglio di Pescarenico).
Foto e testo Ufficio stampa Comune di Lecco

1 2 3 24