Archivio Categorie: Lecco e dintorni

Rinnovato il comodato gratuito per la vettura elettrica in uso ai servizi sociali

Prorogato fino al 31 maggio il contratto di comodato d’uso gratuito per l’utilizzo di un veicolo elettrico del servizio di car sharing, già sottoscritto all’inizio del mese di aprile dal Comune di Lecco con E-Vai.
L’autovettura è impiegata degli operatori del settore politiche sociali del Comune per effettuare gli spostamenti sul territorio comunale necessari allo svolgimento delle attività di sostegno e di concreto aiuto alla cittadinanza in questa fase emergenziale. Un mezzo aggiuntivo a sostegno dei servizi comunali più necessari e indifferibili che, in questo momento, sono sottoposti a una forte pressione tesa al soddisfacimento delle necessità sociali.
Auto elettrica
“Siamo felici di questo intervento e ringraziamo l’azienda per la disponibilità – commenta l’assessore all’ambiente del Comune di Lecco Alessio Dossi. In un momento così difficile anche questo rinnovo ci dà una mano importante. Questa auto elettrica ha fornito infatti un aiuto concreto ai nostri servizi sociali, ma lancia anche un messaggio fondamentale rispetto ai temi della mobilità sostenibile, di cui non dobbiamo dimenticarci in questa fase di ripresa per non commettere errori simili a quelli commessi in passato”.
L’impiego di questo veicolo ha ampliato e accelerato la possibilità di risposta dei servizi ai bisogni dei cittadini, rappresentando uno strumento di grande importanza in questa fase di emergenza.

L’undicesima edizione del Festival “Leggermente” si terrà nel 2021

L’undicesima edizione del Festival “Leggermente” si terrà nel 2021. Dopo un doppio tentativo di rinvio rispetto alle date originarie del 21-29 marzo (il primo al periodo 15-19 aprile e il secondo al 20-24 maggio), Assocultura Confcommercio Lecco – viste le decisioni normative prese dal Governo sia in tema di scuola che di organizzazione degli eventi e sentito il Comitato scientifico – ha deciso rimandare la manifestazione dal tema “Essere umani. Riscoprire il sentimento” al 2021.
“Abbiamo provato in tutti i modi a spostare in avanti la possibile data e a non “arrenderci”, ma purtroppo, data la situazione che stiamo vivendo e le prospettive imminenti relative all’organizzazione di eventi e incontri, siamo costretti a cancellare anche l’ipotesi di maggio: nel 2020 non avremo “Leggermente” – spiega il presidente di Assocultura Confcommercio Lecco, Antonio Peccati – Avevamo detto che quella di maggio sarebbe stata l’ultima “finestra” possibile per provare a svolgere l’undicesima edizione prima del termine dell’anno scolastico 2019-2020. Certo, dispiace per il grande lavoro che già era stato svolto e per l’impegno profuso da tutti, ma non c’è altra possibilità. Fin da ora lavoreremo per farci trovare pronti all’edizione 2021 e sicuramente, quando ci saranno le condizioni, torneremo a proporre gli appuntamenti di “Leggermente Off””.

Dal 27 aprile si possono ritirare le pensioni di maggio

Poste
Poste Italiane rende noto che le pensioni del mese di maggio verranno accreditate il 27 aprile per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti dagli ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.
Coloro che invece non possono evitare di ritirare la pensione in contanti, nell’ufficio postale, dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista dal calendario seguente:
I cognomi dalla A alla B lunedì 27 aprile;
dalla C alla D martedì 28 aprile;
dalla E alla K mercoledì 29 aprile;
dalla L alla P giovedì 30 aprile;
dalla Q alla Z sabato mattina 2 maggio.
Per andare incontro alle esigenze della clientela migliorando la facilità di accesso e garantendo il valore della capillarità, da lunedì 27 aprile riapriranno al pubblico dal lunedì al sabato 16 uffici postali, finora aperti a giorni alterni.
BARZANO’
BULCIAGO
CALOLZIOCORTE
CASATENOVO
COSTA MASNAGA
GALBIATE
LOMAGNA
MANDELLO DEL LARIO
MISSAGLIA
MOLTENO
MONTICELLO
OGGIONO
OLGINATE
PADERNO D’ADDA
ROGENO
VERCURAGO
Inoltre ripristinerà il doppio turno, con estensione dell’orario fino alle 19.05 (sabato escluso) l’ufficio di Lecco Dante.
Poste Italiane ricorda inoltre che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.
Nell’attuale fase di emergenza sanitaria, le nuove modalità di pagamento delle pensioni hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane. In questa fase, ciascuno è pertanto invitato ad entrare negli uffici postali esclusivamente per il compimento di operazioni essenziali e indifferibili, in ogni caso avendo cura, ove possibile, di indossare dispositivi di protezione personale; di entrare in ufficio solo all’uscita dei clienti precedenti; tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno degli uffici che nelle sale aperte al pubblico.
Fonte Poste

PrimaveraFesta di Rancio: appuntamento al 2021

2004_primavera_festa_3Sabato 2 e domenica 3 maggio si sarebbe dovuta svolgere la 15^ edizione della Primavera Festa di Rancio, appuntamento amatissimo dai lecchesi e non solo, che durante questo speciale weekend hanno l’occasione di scoprire gli angoli più caratteristici del rione ai piedi del San Martino.
Proprio poche settimane prima del lockdown deciso per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso, si era messa in moto la macchina organizzativa dell’evento, che oltre agli abitanti rancesi coinvolge ormai molti fra enti e associazioni (LTM, la parrocchia di Rancio, il Circolo Libero Pensiero, il Circolo Pio X, il Liceo Leopardi, la delegazione di Lecco del FAI e il Comune di Lecco che patrocina l’iniziativa), ma l’emergenza ben nota a tutti ha portato ha sospenderne la realizzazione.
“Questi che dovevano essere i giorni più frenetici, quelli che precedono il weekend della festa, di fatto sono invece quelli che dobbiamo vivere ancora con prudenza, in una sorta di tempo sospeso… Rimandiamo quindi al prossimo anno l’appuntamento con la PrimveraFesta di Rancio in quello che si rivela come uno degli angoli più incantevoli della nostra città. Faremo di tutto perché sia una delle edizioni più belle di sempre” – dicono i referenti della festa.
Comunicato e foto dal comune di Lecco
2004_primavera_festa_4

Dalla Germania al lago di Como per la festa di compleanno: denunciati

Coronavirus, dalla Germania al lago di Como per il compleanno: denunciati
La notizia arriva da Tgcom24. Una coppia di ragazzi sarebbe partita da Monaco di Baviera per Menaggio, sul lago di Como.
Bloccati dalla Guardia di finanza, i fidanzati, avrebbero riferito di essersi messi in viaggio per assistere la madre di lui, rimasta bloccata in Italia dopo i provvedimenti restrittivi per contrastare il coronavirus. In realtà volevano festeggiare il compleanno di lui nella residenza estiva. I due sono stati denunciati.
Foto dal web
auto finanza

In Lombardia le librerie restano chiuse

In Lombardia il commercio al dettaglio di libri e articoli di cartoleria “è consentito esclusivamente negli ipermercati e nei supermercati”. Lo stabilisce la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Attilio Fontana, che conferma le misure restrittive di contrasto alla diffusione del Covid-19 fino al 3 maggio. A differenza di quanto deciso ieri a livello nazionale dal governo, restano pertanto chiuse librerie e cartolerie. Lo rende noto l’Ansa.
Il documento firmato dal governatore conferma invece la chiusura degli alberghi (con le eccezioni già in vigore), degli studi professionali (che proseguono l’attività in smart working, salvo eccezioni per particolari scadenze), dei mercati all’aperto e tutte le attività non essenziali.
mercatino_libri_2016_web

Da martedì riaprono quattro uffici postali

Poste
A partire dal 14 aprile tornano operativi quattro uffici postali della provincia di Lecco, il cui orario di apertura al pubblico è stato temporaneamente rimodulato nelle ultime settimane in ottemperanza ai provvedimenti governativi in materia di contenimento del virus e distanziamento interpersonale.

Il dettaglio degli uffici postali che riapriranno:

Lecco 1 via Belvedere 53 martedì / giovedì / sabato
Lecco 3 corso Matteotti 58 lunedì / mercoledì / venerdì
Beverate via Prinetti 16/A lunedì / mercoledì / venerdì
Sala al Barro via Staurenghi 8 lunedì / mercoledì / venerdì

Poste Italiane, anche nell’attuale fase di emergenza, ha continuato a garantire a tutti i cittadini i propri servizi mettendo in atto un ampio sforzo organizzativo e logistico, reso possibile anche grazie alla preziosa collaborazione delle Istituzioni Locali.
La riapertura degli uffici postali della provincia di Lecco è stata possibile anche grazie all’adozione di idonee misure di sicurezza come, ad esempio, l’installazione di pannelli schermanti in plexiglass e il posizionamento di strisce di sicurezza che garantiscano il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro, nonché di accurate procedure di sanificazione delle sedi realizzate a tutela della salute di dipendenti e cittadini.
Poste Italiane invita i cittadini ad entrare negli uffici postali esclusivamente per compiere operazioni essenziali e indifferibili e ove possibile, dotati di misure di protezione personale come guanti e mascherina mantenendo obbligatoriamente le distanze di sicurezza, all’esterno e all’interno dei locali.
Ulteriori informazioni sulle aperture e sulle disponibilità orarie degli Uffici Postali sono reperibili sul sito internet www.poste.it.

Una colomba pasquale agli infermieri dei Centri Covid

Cpa - Ferrari3 Flavio
Una colomba pasquale agli infermieri dei Centri Covid. Iniziativa di Cancro Primo Aiuto per l’emergenza coronavirus. Inoltre, è in partenza dalla Cina un carico di dispositivi di protezione per medici e infermieri per gli ospedali brianzoli, mentre al San Gerardo di Monza è stata destinata una psicologa in più per i malati oncologici
L’Associazione Cancro Primo Aiuto ha deciso di donare una colomba pasquale a tutti gli infermieri dei Centri Covid delle strutture sanitarie lombarde con cui collabora da anni. Nei prossimi giorni verranno distribuite negli ospedali delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lecco, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio e Varese. Saranno oltre 10.000 gli infermieri che la riceveranno.
“Premesso che anche i malati oncologici sono stati colpiti in vario modo dal Covid-19 e stiamo tenendo monitorata la situazione – ha dichiarato Flavio Ferrari, amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto – ci siamo anche chiesti cosa potevamo fare di fronte a questa emergenza straordinaria. Molti dei nostri soci sono intervenuti anche con sostanziosi contributi economici in aiuto agli ospedali, per acquistare le strumentazioni necessarie; ma abbiamo pensato che fosse doveroso anche dare un riconoscimento, che è anche segno di ringraziamento e incoraggiamento, agli infermieri che instancabilmente stanno assistendo i molti pazienti affetti da coronavirus”.
Così si è deciso di donare a ciascuno degli infermieri dei Centri Covid una colomba pasquale. L’operazione è stata possibile grazie alla generosità del Gruppo Tigros e del suo amministratore delegato Mariaveronica Orrigoni, del gruppo Iperal e del suo presidente Antonio Tirelli, membro del Consiglio di amministrazione di Cancro Primo Aiuto, e alla sensibilità di Nicola Caloni, vicepresidente dell’associazione, titolare della Caloni Trasporti che si occuperà della distribuzione delle colombe negli ospedali.
Inoltre, burocrazia permettendo, nei prossimi giorni dovrebbe partire dalla Cina un carico di dispositivi di protezione per medici e infermieri che sarà destinato agli ospedali brianzoli.
Ma l’azione di Cancro Primo Aiuto si è concretizzata direttamente anche verso i malati oncologici per i quali l’avvento del coronavirus ha significato ulteriori preoccupazioni e paure. Da qui l’invio nei giorni scorsi di una psicologa all’Ospedale San Gerardo di Monza per affiancare i malati di cancro, per contenere il distress così da prevenire l’insorgenza di condizioni di disagio e malessere psicologico.

1 2 3 20