Archivio Categorie: Vita religiosa

Il Cardinale Angelo Scola presenta la sua biografia a Lecco il 29 novembre

NUOVO INVITO def angelo scola
Cambia la data per la presentazione a Lecco dell’autobiografia “Ho scommesso sulla libertà” del Cardinale Angelo Scola, scritta insieme al giornalista lecchese Luigi Geninazzi. L’arcivescovo emerito di Milano
arriverà in città, invitato da Assocultura Confcommercio Lecco, il 29 novembre; lo spostamento, rispetto alla data originariamente indicata del 9 ottobre, è dovuto a cause di forza maggiore.
Per il resto il programma resta confermato: il Cardinale Scola salirà sul palco dell’Auditorium della Casa dell’Economia di Lecco per un serata a ingresso libero organizzata da Assocultura Confcommercio Lecco in
collaborazione con il Centro Culturale Alessandro Manzoni e con il sostegno della Camera di Commercio di Lecco, della Casa Editrice Solferino, del Centro San Nicolò, della Libreria Cattaneo e di Leggermente.
Per introdurre la serata di giovedì 29 novembre, con inizio alle ore 21, interverranno il presidente di Assocultura Confcommercio Lecco, Antonio Peccati, e il presidente del Centro Culturale Alessandro
Manzoni, Gianluca Bezzi. A confrontarsi con il Cardinale e Geninazzi, saranno Monsignor Davide Milani, nuovo prevosto di Lecco, e Maria Laura Conte, direttrice Comunicazione Fondazione Avsi. ​

Allestito il presepe a Crevenna

Inaugurato il presepe di Crevenna, nella villa comunale di via Foscolo, resterà allestito fino al 22 gennaio.
L’esposizione è curata da “Gli amici del presepe di Crevenna” in collaborazione con gli “Amici di Lilia” e con il patrocinio del Comune di Erba Ecco gli orari di apertura: nei giorni feriali dalle 14 alle 18;
nei giorni festivi dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18.
Si possono effettuare aperture feriali dalle 10 alle 12 su appuntamento, telefonando allo 031/64.57.75 oppure allo 031/64.07.49.
Sito internet: www.santaeufemia.it/crevenna/ e pagina facebook “Il PRESEPE, la memoria la fede”.
<>.
Ora si aggiunge un’altra finalità: dare un sostegno anche all’associazione “Amici di Lilia” che ha realizzato un asilo a Santana, nel Brasile. Lilia era di Crevenna, ed al suo nome è stato dedicato l’asilo che vive con sostegni a distanza.

Monsignor Oscar Cantoni è il nuovo vescovo della Diocesi di Como

vescovo oscar cantoni Como
Monsignor Oscar Cantoni, 66 anni, originario di Lenno e già vescovo di Crema, è il nuovo vescovo della diocesi di Como, succede a monsignor Diego Coletti.
E’ stato lo stesso Coletti a darne annuncio, il 4 ottobre, leggendo il messaggio del nunzio apostolico durante l’incontro con i sacerdoti della diocesi.
“Penso che possiate immaginare la varietà e la vastità dei sentimenti che provo in questo momento: essere Vescovo non significa semplicemente rispondere a un impegno pastorale, ma è una vocazione di amore e servizio, che coinvolge in modo totalizzante, compresa la sfera affettiva e la cura fraterna delle relazioni personali. Ora il mio pensiero corre a Crema, al Vescovo Oscar, il quale, per me, è prima di tutto un amico carissimo. A lui rivolgo un augurio sincero di buon cammino in questa Chiesa di Como, di cui è figlio: non farò mancare il mio sostegno nella preghiera. Per lui chiedo la benedizione sovrabbondante dello Spirito Santo che renda fecondo il suo servizio tra voi”.
Il prossimo 13 novembre, memoria liturgica di San Diego e data indicata per la chiusura dell’Anno Santo della Misericordia nelle Chiese locali, ci sarà un momento di preghiera e di saluto nella Cattedrale di Como, alle 15.30.

A Oggiono sette incontri sul fenomeno migrazioni

“Adamo, dove sei?” è il tema proposto dalla Comunità pastorale San Giovanni Battista di Oggiono, per una riflessione sui fenomeni migratori.
Sette incontri con inizio il 20 ottobre.
Tra i relatori Gastone Breccia, docente di Storia bizantina all’Università di Pavia.
Domenico Quirico, giornalista, inviato de La Stampa, esperto di vicende del continente africano.
Il 17 novembre ci sarà lo spettacolo teatrale testimonianza, sotto forma di spettacolo teatrale “Il riscatto” di Mohamed Ba.
Il 24 novembre sarà presente don Giampiero Alberti, sacerdote della Diocesi di Milano che, da 30 anni, si occupa di rapporti con il mondo islamico.
oggiono_incontri

Dopo 152 anni le suore lasciano Bosisio

Bosisio_suore4
La comunità religiosa di Bosisio ha salutato le sue suore.
Dopo 152 anni di presenza costante e laboriosa in paese, le cinque religiose della congregazione di San Vincenzo, sono state richiamate in altre sedi.
Non è servita nulla la mobilitazione popolare che si era mossa nei mesi scorsi, con lettere, tra cui quella del sindaco Giuseppe Borgonovo a nome della comunità, alla madre superiora della casa madre di Roma, suor Beatrice Priori, chiedendo di lasciare le cinque religiose a Bosisio nella loro residenza accanto alla chiesa di Sant’Anna.
Costi di gestione alti e sempre meno religiose, hanno costretto l’ordine delle suore di carità di San Vincenzo a chiudere la struttura.
Per anni le religiose hanno sempre dato il aiuto nella catechesi e in parrocchia, oltre che in oratorio e nell’assistenza degli ammalati. Una presenza che è stata molto importante per il paese.

1 2 3 4