Archivio Categorie: Valmadrera e Dintorni

Il carro di Valmadrera vince il Carnevalone 2018

Il carro “Il libro della vita” di Valmadrera ha vinto il Carnevalone 2018, per la categoria carri.
Secondo posto per “I vichinghi” di Sotto il Monte in provincia di Bergamo, e terzo posto per “Chef and wine” di Carvico.
Per i gruppi il primo posto è andato a “Note in festa” di Annone Brianza, seguito dal gruppo degli “Sbandieratori e tamburini della Torre” arrivati da Primaluna in Valsassina.
Terzo posto per “M&m mitici e magici” dell’oratorio di San Nicolò di Lecco.
035

Associazioni a raduno. Aperte le iscrizioni a Manifesta

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per partecipare all’edizione 2017 di Manifesta che vedrà protagoniste le associazioni non-profit della provincia di Lecco.
Quest’anno la kermesse del sociale cambia data e location: venerdì 6 ottobre presso l’Istituto Rota di Calolziocorte si terrà “Manifesta Dentro”, presso la scuola superiore saranno organizzati dalle associazioni diversi laboratori e attività per presentare ai giovani il mondo del non–profit; sabato 7 è tempo di “Manifesta Rassegna del Sociale” con i tradizionali eventi istituzionali, convegni di approfondimento e l’immancabile Conferenza del Terzo Settore che andranno in scena presso Palazzo della Paure e Sala Ticozzi a Lecco. Infine, l’animazione, gli stand e le iniziative ricreative saranno protagonisti in Piazza Cermenati e XX Settembre, durante domenica 8 ottobre, con “Manifesta in Piazza”: un’intera giornata di festa per coinvolgere la cittadinanza della provincia di Lecco.
Le associazioni saranno le vere protagoniste dell’evento il cui tema sarà “RICOSTRUIAMOCI!” L’obiettivo di Manifesta 2017 è quello, non solo di coinvolgere e far conoscere alla cittadinanza le realtà non-profit presenti sul territorio, ma sostenere percorsi utili a ricostruire e rafforzare le relazioni all’interno della comunità; la fiducia all’interno della comunità, il ruolo attivo del cittadino quale attore del cambiamento sono, infatti, fattori propedeutici alla costruzione del nuovo welfare. Ricostruire processi di apertura, per mediare e agevolare comprensione, confronto e solidarietà.
Manifesta 2017 sarà promosso da SoLeVol ente capofila nell’organizzazione dell’evento, ruolo affidatogli dal Comitato Promotore dell’iniziativa, composto da Provincia di Lecco, Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci della provincia di Lecco, Assemblea Distrettuale di Lecco, Bellano e Merate, Consorzio Consolida, ATS della Brianza, Ufficio Scolastico della Lombardia – Ambito di Lecco, Fondazione della Provincia di Lecco, Fondazione Cariplo, Fondazione Costruiamo il Futuro e Compagnia della Opere, in co-organizzazione con il Comune di Lecco.
“Quest’anno abbiamo voluto portare una ventata di novità all’iniziativa in coerenza anche con il tema che l’evento si propone di affrontare nella tre giorni di laboratori, convegni, seminari e iniziative. La vera forza di Manifesta così come della comunità provinciale sono le associazioni! – dichiara Lucio Farina, Coordinatore del Centro di Servizio per il Volontariato di Lecco e Provincia – Con piacere posso finalmente comunicare che sono ufficialmente aperte le iscrizioni a Manifesta e tutte le realtà interessate a partecipare possono candidarsi e contribuire a costruire, insieme a noi, il calendario dell’evento proponendo le loro iniziative e attività”.
Inoltre, come da tradizione, le diverse associazioni possono decidere di associare i propri eventi e iniziative, valorizzando così l’evento di ottobre, partecipando ad “Anch’io Manifesta”.
È possibile iscriversi a Manifesta 2017 entro venerdì 8 settembre, per maggiori informazioni sull’iniziativa, su “Anch’Io Manifesta” e per compilare la domanda di partecipazione è possibile consultare il sito www.manifestavolontariato.it

Lunedì 17 ottobre il cammino di Lombardia delle Banche del Tempo passa per la provincia di Lecco

Lunedì 17 ottobre il cammino di Lombardia delle Banche del Tempo passa per la provincia di Lecco e attraversa sentieri e strade del circondario.
Con partenza il 14 ottobre da Cremona e arrivo otto giorni dopo, il 22 ottobre, a Inzago in provincia di Milano, i testimonial dell’evento percorreranno un cammino fisico, reale, e uno ideale, che permetterà alle Banche riunite nel Coordinamento Lombardia delle Banche del Tempo, di portare il loro modo di vivere il territorio e la loro naturale attitudine a costruire reti tra i cittadini e tra le istituzioni ed associazioni.
La scrittrice e blogger Anna Rastell, autrice dei libri “Il cammino di Marcella” e “PasParTu, a piedi senza meta nell’Italia che si fida”, Enrica Cremonesi, storica socia lombarda delle Banche del Tempo e componente del direttivo del Coordinamento Lombardia, attraverseranno il nostro territorio per evidenziarne potenzialità e criticità, cercando di costruire ponti e reti. La carovana partirà alle 8.30 dalla ex pizzeria Giglio di Pescarenico a Lecco.
Passando dal ponte Vecchio il gruppo si dirigerà verso la chiesa di San Michele a Galbiate, al parco ludico.
Il gruppo ripartirà alla volta di villa Bertarelli e da lì verso Valmadrera per un incontro con la scuola primaria Leopardi di Valmadrera.

Comitato di solidarietà pro terremotati

COMITATO DI SOLIDARIETÀ PROVINCIALE: ATTIVATA LA RACCOLTA FONDI PER I TERREMOTATI DEL CENTRO ITALIA
Oggi, presso la Provincia di Lecco, si è riunito il Comitato di Solidarietà provinciale, presieduto dal Consigliere provinciale delegato alla Protezione Civile Sergio Brambilla e composto da: Provincia di Lecco, Comune di Lecco, Associazione Piccole e Medie Industrie, Confcommercio, Confindustria, Associazione Costruttori Edili, Confartigianato, Confesercenti, Comitato di Coordinamento Organizzazioni Volontariato di Protezione Civile della provincia di Lecco, Collegio dei Geometri, Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri.
Rinnovando il proprio impegno a proseguire l’attività benefica con vocazione solidaristica-umanitaria, il Comitato ha deliberato di avviare una raccolta fondi a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto in Centro Italia, che ha causato quasi 300 vittime e ingenti danni.
I versamenti possono essere effettuali mediante bonifico bancario sul contro corrente del Comitato di Solidarietà provinciale aperto presso la Banca Popolare di Sondrio – Filiale di Lecco:
IBAN IT52 D056 9622 9000 0001 0000 X49
BBAN D 05696 22900 000010000X49
Come già avvenuto per i terremoti in Abruzzo del 2009 e in Emilia Romagna e Lombardia del 2012 è stato inoltre ribadito che le risorse raccolte grazie alla solidarietà dei cittadini lecchesi saranno indirizzate e finalizzate a uno specifico e rilevante intervento di ricostruzione, che verrà individuato attraverso contatti e verifiche dirette sul posto per monitorare e verificare l’effettiva realizzazione.
All’unanimità è stato poi deciso di destinare l’importo di 10.000 euro, già presenti nella disponibilità del Comitato di Solidarietà provinciale, quale prima azione concreta per realizzare l’intervento che verrà successivamente definito.
Per quanto riguarda le donazioni di materiali e attrezzature, è stato comunicato che il Dipartimento di Protezione civile nazionale non ha ravvisato la necessità immediata; pertanto, le eventuali disponibilità per questo tipo di donazioni possono essere segnalate all’indirizzo mail protezionecivile@provincia.lecco.it.
“I tragici eventi della scorsa settimana – afferma il Presidente del Comitato di Solidarietà Provinciale Sergio Brambilla – hanno comportato la definizione di un preciso impegno del Comitato per una raccolta fondi in favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Centro Italia. Sulla base delle risorse raccolte, il Comitato valuterà e realizzerà un progetto concreto a sostegno delle popolazioni colpite. Invitiamo pertanto le istituzioni del territorio e i cittadini a dare il proprio contributo per questa nobile causa.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio di Protezione Civile della Provincia di Lecco (0341.295426/461).

All’istituto Parini di Lecco le lezioni inizieranno in ritardo, il 19 settembre

Parini Lecco scuola
Nella giornata di oggi, 24 agosto, si sono svolti ulteriori incontri tra gli amministratori e i tecnici della Provincia di Lecco in merito alla situazione dell’edificio scolastico dell’Istituto Parini, oggetto di una recente indagine commissionata dalla Provincia di Lecco a una ditta specializzata nell’ambito dell’iniziativa “Buona scuola” legata alla sicurezza degli edifici.

Dopo una serie di approfondimenti di tipo tecnico, contabile, normativo e procedurale, la Provincia di Lecco ha deciso di attivare una procedura d’urgenza, che consentirà di espletare i passaggi necessari (progettazione, gara, affidamento e avvio dei lavori) entro il 31 agosto.

I lavori, per una spesa complessiva sarà di 155.000 euro, interesseranno 22 aule, connettivi e uffici di segreteria tra piano terra e secondo piano per una superficie di 2.200 mq di plafoni che saranno messi in sicurezza; la durata dei lavori sarà di 18 giorni, con apertura dell’anno scolastico prevista per il 19 settembre.
“In queste settimane abbiamo lavorato in modo scrupoloso e con senso di responsabilità – spiegano il Presidente Flavio Polano, i Consiglieri Rocco Cardamone e Marinella Maldini – Abbiamo cercato di fare tutto il possibile per evitare la chiusura prolungata della scuola, il trasferimento e i doppi turni in altri istituti, limitando così i disagi agli studenti, alle loro famiglie e al personale della scuola. Come già espresso in precedenti occasioni la vicenda è molto complessa e delicata, con aspetti legati alla sicurezza e all’incolumità degli utenti della scuola, aspetti tecnici, contabili e procedurali che l’attuale situazione in cui si trova la Provincia, non certo per proprio volere, ha reso ancora più complicati; perciò la soluzione che abbiamo adottato ha dovuto per forza tenere conto di queste variabili diverse. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di attuare interventi graduali e meno impattanti per le famiglie, compatibilmente con le valutazioni tecniche e garantendo le condizioni di massima sicurezza, sistemando più aule possibili attraverso una soluzione nel breve termine che comporterà lo slittamento dell’inizio delle lezioni di una sola settimana”.

L’estate torna a pieni giri al Centronord con tanto sole e punte di 34 gradi

sole
L’estate torna a pieni giri al Centronord con tanto sole e punte di 34 gradi.
“E’ in atto in queste ore una poderosa rimonta dell’anticiclone africano che dalla Spagna si estenderà a gran parte dell’Europa centrale in settimana, portando l’ondata di caldo probabilmente più intensa della stagione tra Iberia, Francia poi Germania, Belgio, Olanda, Polonia – conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara. -Entro il prossimo venerdì le propaggini nord africane potrebbero giungere sin sul Baltico mentre picchi di 38-40°C sono attesi su Spagna, oltre 35-36°C in Francia. Coinvolta in parte anche l’Italia, in particolare le regioni del Centronord, mentre il Sud rimarrà ai margini con correnti relativamente più fresche dai Balcani>>.
Estate a pieni giri dunque al Centronord con tanto sole e caldo via via più intenso in particolare su Nordovest, Toscana e Lazio nella seconda parte della settimana si potranno raggiungere punte di 33-34°C con caldo inizialmente anche secco quindi più tollerabile.
Tra le città più calde Aosta, Torino, Genova, Milano, Bolzano, Firenze, Grosseto, Roma, Viterbo, Terni, Benevento; sulle Alpi occidentali attese punte vicine ai 30°C a 1000m entro venerdì prossimo. Più fresco invece lungo il versante adriatico, specie centro meridionale e l’estremo Sud in particolare Salento, Calabria e Sicilia. Tra le città meno calde Rimini, Ancona, Pescara, Termoli, Bari, Lecce, Crotone, Palermo e Messina”
<>, concludono da 3bmeteo.com

Più di 850 persone hanno visitato villa Manzoni nel weekend lungo di Ferragosto

cosa-vedere-lecco-Villa_Manzoni
Più di 850 persone hanno visitato la casa museo sello scrittore nel weekend lungo di Ferragosto.
La decisione dell’amministrazione comunale lecchese di mantenere aperte le sedi museali cittadine anche lunedì 15 agosto ha sortito i risultati auspicati dall’assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza, che alla vigilia di Ferragosto si era augurata un successo pari a quello registrato nel corso dell’ultima apertura straordinaria stabilita, quella per la notte bianca del 16 luglio scorso
. A farla da padrone in termini di accessi è la sede museale di Villa Manzoni, in grado di registrare 214 visite sabato 13, 206 la domenica e ben 469 lunedì 15 agosto. Segue il Palazzo delle Paure, con 57 accessi il sabato, 37 la domenica e ben 82 il giorno di Ferragosto, distribuiti in funzione delle diverse esposizioni presenti al piano terra (“Lorenzo Uno di noi”, 53), al primo piano ( “A grandi bracciate nell’oscurità”, 36), al secondo piano (esposizione permanente d’arte contemporanea e fototeca, 46) e al terzo piano (Osservatorio Alpinistico Lecchese, 59 accessi). Per finire, a palazzo Belgiojoso gli accessi hanno raggiunto quota 10 il sabato, 21 la domenica e 17 il lunedì.

Grave incidente sul Terzo ponte

lecco discarica 1
A causa di un incidente occorso sul Terzo ponte nella tarda mattinata del 16 agosto, e del danneggiamento delle protezioni stradali e della caduta del materiale all’interno del centro di raccolta rifiuti di via Buozzi, per consentire la riparazione e la messa in sicurezza dell’area, il centro rimarrà straordinariamente chiuso per alcuni giorni.
Foto Comune di Lecco
lecco discarica 2

E’ morto padre Antonio Rusconi, 76 anni, missionario della Consolata

padre-antonio-rusconi
E’ morto padre Antonio Rusconi, 76 anni, missionario della Consolata, che in Tanzania aveva trascorso numerosi anni della sua quarantennale esperienza in Africa, svoltasi anche in Mozambico e Liberia.
Padre Antonio Rusconi era recentemente partito per la Tanzania dalla comunità di Bevera dove aveva trascorso gli ultimi mesi e era molto conosciuto e stimato nella comunità di Valmadrera: per questo l’ Amministrazione Comunale e in particolare il Sindaco Donatella Crippa con la Giunta partecipano al cordoglio e lo ricordano perché aveva celebrato lo scorso 27 settembre la Messa per il decennale della Protezione Civile.
L’Assessore Antonio Rusconi, anche a nome del Fondo Beppe Silveri” che lo aveva premiato e aveva sostenuto la sua attività in Mozambico ricorda <>.
Padre Antonio era legato alla comunità civile e religiosa di Valmadrera, dove tra l’ altro abitano ancora le famiglie dei fratelli e dei nipoti.
Fonte www.resegoneonline.
Foto by internet

1 2 3 5