Archivio Categorie: Lecco e dintorni

I racconti di Gianna Martini: Il mirabolante Hallowino

Halloween bussa alle porte. Pubblichiamo una filastrocca in rima a cura della scrittrice lecchese Gianna Martini, che annovera la partecipazione a vari concorsi letterari. I suoi racconti sono contenuti in antologie.

14680759_127566934376502_2934987525335676703_n
I L M I R A B O L A N T E
H A L L O V I N O

È la sera di Hallovino
e felice ogni bambino
esce con una zucca illuminata
che per bene ha svuotata.
Poiché zucca loro non hanno,
Piero e Bice tristi stanno
a guardare dalla finestra,
sulla piazza chi fa festa.
Dopo un po’, per non gelare,
vanno a letto a riposare.
Ma ecco che quei bimbi desta
di lì a poco una gran testa
che riluce con un lumino
sulla sponda del lettino.
Spaventati i due marmocchi
manco credono ai loro occhi!
Ma quello dice: “Amici,
voglio fare voi felici,
della “zucca” sono l’omino
e mi chiamo: Hallovino!
Su, saltate giù dal letto:
vi farò fare un giretto!”
Ma i due bimbi lì ristanno
poiché presi sono d’affanno.
Hallovino li rincuora
e senza indugio li consola:
“Non temete – dice – solo vi tocca
un seme mio mettere in bocca,
così in zucca trasformati
voleremo via beati!”
Allettati dal miraggio
i due passano all’assaggio
e di colpo, stralunati,
si ritrovan trasformati!
E Hallovino, la compagnia
con sé in volo porta via.
Su nel cielo, di luna al raggio,
tutto pare un bel miraggio!
Cosa poi si andrà a vedere,
Zucca fa loro sapere:
“Al castello voglio andare
un bambino a consolare:
c’è chi è triste per il pane che manca,
chi lo è … per l’abbondanza!”
dice Zucca, mentre i bimbetti
poco credono ai suoi detti.
Poi a posarsi va il drappello
sul verone di un castello
e si incantano a mirare già pensando come entrare.
Ecco il conte Filippino
che seduto sul cuscino
― contornato d’oro e doni
e di frutti belli e buoni,
torte, paste e pasticcini
straripanti dai piattini,
coi vestiti ricamati,
i capelli inanellati ―
sta lì immobile, annoiato
e di ogni cosa pare tediato!
Magro, triste, con il cipiglio
pronto solo allo sbadiglio:
“Non c’è nulla – egli dice ―
che mi possa fare felice … !”
Questa mesta conclusione
i tre odono sul balcone
e – non capendo poi perché
chi lì vive come un re
da ogni bene circondato
possa essere disperato! –
sbottano fuori in un “ohibò”
che Filippo spaventò.
Quando vede quel terzetto
fa Filippo un sorrisetto.
Fatta entrare la brigata
si fa più di una risata.
“Ma chi siete ― dice – chi vi porta?
Ma voi siete … di che sorta?”
Poi la storia di Hallovino
raccontata viene al contino
che, finito il bel parlare,
anche lui vuole volare.
Dopo un seme avere ingoiato
pure lui viene trasformato.
Così in quattro, pronti,via …
vola via la compagnia….

Se siete curiosi di sapere come prosegue la storia, seguite la pagina Facebook Le storie di Gianna
halloween

Nascono a Lecco le T-shirt dedicate a Renzo e Lucia

t-shirt-promessi-sposi
Nascono a Lecco, nel rione di San Giovanni, le T-shirt dedicate a Renzo e Lucia, i protagonisti del noto romanzo “I Promessi sposi” di Alessandro Manzoni.
Una proposta moderna che trasforma il nome in “Sposi promessi” e gioca con la fantasia.
Renzo e Lucia caricano il campanile di San Nicolò, il Matitone, e con un’auto sportiva partono per la luna di miele.
La T-shirt dedicata al Matitone, costa 22 euro, è in puro cotone, stampata artigianalmente, ed è disponibile in versione donna, bambino e bambina.
E’ disponibile in tre varianti con il disegno nei toni del grigio, dell’azzurro e del rosa.
Si può acquistare direttamente all’Agenzia di comunicazione Input in viale Adamello al civico 25 a Lecco.
Per informazioni inviare un messaggio privato sull’apposita pagina Facebook, o telefonare allo 0341/323025. Si può anche mandare un’email a info@lanuovabriantea.it

Al via il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

Censimento_popolazione_2018
Cambia il censimento della popolazione e delle abitazioni svolto dall’Istituto nazionale di statistica (Istat): da decennale diventa annuale e per la prima volta interesserà soltanto un campione di famiglie del Comune di Lecco.l
In questi giorni è iniziato il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni curato da Istat, per rilevare le caratteristiche della popolazione e le sue condizioni sociali e economiche.
La strategia del censimento permanente è basata sull’integrazione di dati amministrativi e di dati derivanti da indagini statistiche a campione.
L’obiettivo è raccogliere informazioni ogni anno, ridurre i costi e i disagi ai cittadini. Proprio per questo il modello del censimento classico viene abbandonato.
Per la prima volta, il censimento assume quindi una cadenza annuale e non più decennale, coinvolgendo solo un campione delle famiglie italiane pari a un milione e 400 mila.
Il comune di Lecco è stato selezionato tra i comuni italiani che dovranno partecipare ogni anno dal 2018 e per i prossimi tre anni.
Sono circa 1500 le famiglie lecchesi interessate al censimento permanente che parteciperanno a una delle due diverse rilevazioni.
Rilevazione di area: si tratta di un rilievo di tipo territoriale, utile per verificare l’esistenza delle abitazioni e la correttezza dei numeri civici e dei nomi registrati sui campanelli. Le famiglie appartenenti al campione di indirizzi estratti saranno intervistate dai rilevatori incaricati ufficialmente dal Comune di Lecco, ben riconoscibili per il loro tesserino con foto fornito da Istat e per il tablet da usare per le verifiche.
Il periodo di rilevazione termina il 25 novembre .
Rilevazione da lista: interesserà un campione di famiglie estratte da Istat dall’elenco anagrafico del Comune di Lecco.
Le famiglie riceveranno una lettera informativa dal presidente Istat e potranno scegliere una delle seguenti modalità di risposta:
– compilare online il questionario, recarsi al Centro di rilevazione del Comune,avere un’ntervista telefonica svolta da un operatore comunale o un’intervista al proprio domicilio da parte di un rilevatore incaricato ufficialmente dal Comune.
Per informazioni sul censimento:
– Istat, numero verde 800 811 177, attivo fino al 20 dicembre dalle 9 alle 21
– Comune di Lecco: 0341 481.374 – 414 – 424.

Rimpasto di giunta in Comune a Lecco

chagal mantovaCon il decreto sindacale lunedì 8 ottobre, il Sindaco Virginio Brivio ha definito i nuovi assessori a seguito del rimpasto di giunta.
Nuovi assessori sono: Roberto Nigriello, Lorenzo Goretti, Clara Fusi e Alessio Dossi. La delega alle risorse umane viene affidata al Sindaco, che lascia la promozione sportiva al neo nominato assessore Nigriello, al quale viene attribuita anche la partecipazione e la nuova delega ai rapporti coi quartieri. Lorenzo Goretti sostituisce Anna Mazzoleni e alle sue deleghe aggiunge innovazione tecnologica e smart city. Clara Fusi prende il posto di Salvatore Rizzolino e Alessio Dossi sostituisce Ezio Venturini. La delega alla comunicazione passa dal Vicesindaco all’assessore Simona Piazza.
“Esprimo un ringraziamento sincero agli assessori uscenti, per gli obiettivi raggiunti in maniera diversa sui rispettivi fronti – tiene a sottolineare il Sindaco. Ora servono tuttavia, così come accade nelle fasi finali di tutte le competizioni sportive, nuova forza e nuovo slancio, competenze nuove che provengano anche da ambiti differenti come quello dell’imprenditoria e dell’associazionismo, nonchè risorse interne al Consiglio comunale e una nuova distribuzione delle deleghe che consenta di lavorare in maniera ancor più efficace. Un buon lavoro a tutti i nuovi assessori”.
Foto del sindaco Virginio Brivio dalla sua pagina Fb

La pop star indiana Guru Randhawa gira il suo video clip a Lecco

Si intitola “Made in India” ma è stato girato per buona parte a Lecco. Il video della pop star indiana Guru Randhawa, prodotto da Brushan Kumar spopola su youtube.
Girato ad inizio estate fa parte del filone ormai noto come Bollywood.
Nel video si ammirano il salotto buono con piazza XX Settembre ed il lungolago di Lecco, oltre a Malgrate.
Un vero e proprio spot per il territorio. La trama della clip è semplice. Lei è una modella, lui il conducente di un taxi che per conquistarla noleggia una macchina di lusso svuotando i suoi risparmi, alla fine sarà l’amore a trionfare.
Video-Made-in-India-Lecco-800x438

Il Cardinale Angelo Scola presenta la sua biografia a Lecco il 29 novembre

NUOVO INVITO def angelo scola
Cambia la data per la presentazione a Lecco dell’autobiografia “Ho scommesso sulla libertà” del Cardinale Angelo Scola, scritta insieme al giornalista lecchese Luigi Geninazzi. L’arcivescovo emerito di Milano
arriverà in città, invitato da Assocultura Confcommercio Lecco, il 29 novembre; lo spostamento, rispetto alla data originariamente indicata del 9 ottobre, è dovuto a cause di forza maggiore.
Per il resto il programma resta confermato: il Cardinale Scola salirà sul palco dell’Auditorium della Casa dell’Economia di Lecco per un serata a ingresso libero organizzata da Assocultura Confcommercio Lecco in
collaborazione con il Centro Culturale Alessandro Manzoni e con il sostegno della Camera di Commercio di Lecco, della Casa Editrice Solferino, del Centro San Nicolò, della Libreria Cattaneo e di Leggermente.
Per introdurre la serata di giovedì 29 novembre, con inizio alle ore 21, interverranno il presidente di Assocultura Confcommercio Lecco, Antonio Peccati, e il presidente del Centro Culturale Alessandro
Manzoni, Gianluca Bezzi. A confrontarsi con il Cardinale e Geninazzi, saranno Monsignor Davide Milani, nuovo prevosto di Lecco, e Maria Laura Conte, direttrice Comunicazione Fondazione Avsi. ​

Autunno a teatro con la rassegna di Colico

Quattro spettacoli teatrali, ad ingresso libero. Sabato 29 settembre, alle 21, all’auditorium Ghisla, debutta la rassegna “Autunno a teatro” con il Teatro in Mostra di Como.
“La spartizione ovvero venga a prendere il caffè da noi” è il primo titolo in programma. Una commedia spassosa che ruota attorno alla figura di Emerenziano, solerte funzionario statale ev reduce di guerra.
La seconda rappresentazione “Di sabbia e di vento” è in programma per la serata del 27 ottobre, e verte sulla discriminazione di genere e disparità tra i sessi.
Il 10 novembre verrà presentato “Angeli” che affronta, con delicatezza, un tema drammatico come la violenza sui minori.
La rassegna si chiude il primo dicembre con “Café belle Epoque” che porta sul palco l’atmosfera dei Café chantant parigini.
La rassegna è organizzata dall’assessorato al Comune con la pro loco di Colico.
Colico autunno a teatro

1 2 3 4 5 12