Archivio Categorie: Lecco e dintorni

La ricetta veterinaria è diventata elettronica

cane-dal-veterinario
Dal 16 aprile la ricetta veterinaria diventa elettronica e sostituisce la versione cartacea della ricetta rossa in triplice copia, della ricetta bianca non ripetibile, della ricetta bianca ripetibile e della prescrizione veterinaria di mangimi medicati o prodotti intermedi.
La ricetta emessa dal veterinario è ora identificata da un numero accompagnato da un codice PIN di quattro cifre, generato dal sistema al momento dell’emissione.
Ci si può rivolgere al farmacista fornendo il numero della ricetta e il PIN o, più semplicemente, il proprio codice fiscale e il PIN.
Per consultare e scaricare le ricette si può accedere alla App Mobile “cerca ricetta” dal sito www.ricettaveterinariaelettronica.it

Biglietto online per la Navigazione del laghi

battello-navigazione-600x445
Biglietti online. Dopo tanta attesa il biglietto del battello adesso si può acquistare anche online, sul portale www.navigazionelaghi.it. Per il momento il servizio riguarda i biglietti di andata e ritorno e di corsa semplice. Prossimamente verrà implementato il sistema informatico anche per il monitoraggio delle corse, con paline agli imbarchi per segnalare in tempo reale l’arrivo delle imbarcazioni. Con carta di credito sarà possibile acquistare in una sola volta fino a otto corse, il pdf del biglietto da stampare o da mostrare via smartphone all’imbarco o a bordo sarà inviato via mail.

Donazioni Telethon anche dal tabaccaio

LogoTelethon_CMYK
Lottomatica servizi e la federazione italiana tabaccai, sostengono la Fondazione Telethon.
Si può contribuire a finanziare la ricerca scientifica, anche attraverso questo nuovo canale di raccolta.
In tutte le tabaccherie della Lombardia convenzionate con Lis Ip, successivamente sull’intero territorio nazionale, in aggiunta ai consueti servizi erogati, sarà possibile effettuare la raccolta delle donazioni volontarie a fondazione Telethon.
Per donare basta recarsi muniti del proprio codice fiscale in una delle tabaccherie convenzionate e scegliere tra un importo fisso che va dai 2 ai 150 euro. In una seconda fase sarà possibile donare anche tramite lettura di un QR Code o barcode che il donatore potrà trovare come coupon su riviste e bollette. Sullo scontrino emesso dai terminali come ricevuta di avvenuto pagamento, saranno specificati il taglio della donazione prescelto e il codice fiscale, al fine di usufruire dei benefici fiscali in fase di dichiarazione dei redditi. La transazione non prevede nessun costo di commissione per il cliente donatore, l’intero importo raccolto verrà infatti trasferito a Telethon.

La Sala Assemblee di SILEA SpA intitolata alla memoria del primo presidente, Giovanni Fazzini

La seduta dell’Assemblea di coordinamento intercomunale dei comuni soci di SILEA SpA svoltasi martedì 16 Aprile è stato il contatto istituzionale in cui si è svolta la cerimonia di intitolazione della Sala assemblee di SILEA alla memoria di Giovanni Fazzini.
Una cerimonia molto sobria ma al tempo stesso particolarmente carica di commozione ed emozione, sottolineata dalla presenza della vedova, dei figli e del fratello, oltre che di una delegazione del comune di Premana.
Personaggio di primo piano del mondo politico ed amministrativo lecchese scomparso il 1° novembre dello scorso anno, Giovanni Fazzini era stata l’anima prima del Consorzio Intercomunale Eliminazione Rifiuti Solidi, costituitosi nel 1972, che aveva avviato la costruzione dell’impianto di termovalorizzazione di Valmadrera, e quindi aveva guidato nel 1995 la nascita di SILEA SpA come primo presidente.
La cerimonia, introdotta da Virginio Brivio, Sindaco di Lecco e presidente dell’Assemblea di coordinamento, ha visto l’intervento del presidente di SILEA SpA Mauro Colombo, che ha motivato la scelta di questa intitolazione con l’apporto determinante dato da Giovanni Fazzini alla nascita dell’azienda.
Successivamente è stata la volta del ricordo di Italo Bruseghini, che ha prima affiancato Fazzini nella guida del Consorzio e di SILEA e quindi ne è stato successore: “Se oggi esiste SILEA – ha affermato – e se questa società è divenuta l’importante realtà di servizio che rappresenta, il merito è stato soprattutto di Giovanni che ha dimostrato grande lungimiranza e che ha saputo dialogare, con grande pacatezza e capacità di ascolto, con tutti gli amministratori del nostro territorio. Giovanni Fazzini è un esempio per i giovani, un modello di cosa significhi fare politica con passione e per il bene comune”.
A nome del Comune di Premana è quindi intervenuto il vicesindaco Domenico Pomoni: “Maestro Giovanni o Giovannino: così tutti lo chiamavamo. E Giovanni è stato infatti un grande maestro di rettitudine, nella vita come in politica. Un uomo mite, preparato ed elegante: virtù che devono essere di stimolo per tutti noi amministratori pubblici perché sono indispensabili per approcciare ogni questione con pacatezza, eleganza e preparazione”.
Prima della scopertura della targa, è intervenuto anche il figlio Nicola: “Oggi sarebbe stato il compleanno di mio padre. Questa cerimonia, dunque, assume un valore ancora più grande perché testimonia la profonda vicinanza che gli amministratori pubblici del nostro territorio vivono ancora oggi nei confronti di mio padre. Il senso della comunità è l’esempio più grande che ci ha lasciato”.
IMG_9546
ùIMG_9548

Nuove tariffe per l’ingresso a Villa Monastero a Varenna

villa monasteroDal mese di marzo è aumentato il costo del biglietto d’ingresso a villa Monastero a Varenna.
Il biglietto per la Casa museo e il giardino botanico costa ora 9 euro per la tariffa intera e ridotto a 6 euro.
Chi decide di visitare il solo giardino spende 6 euro per il biglietto a tariffa intera e 4 euro per il ridotto.
La tariffa del biglietto cumulativo per la visita di villa Monastero e dei giardini della vicina villa Cipressi è 14 euro, il biglietto ridotto costa 9 euro.
Chi invece sceglie di visitare solo i due grandi giardini, ovvero quello di villa Monastero e quello di villa Cipressi spenderà 11 euro, per il ridotto si spenderanno invece 7 euro.
Le riduzioni sono previste per persone con più di 65 anni, gruppi composti da più di 10 persone, soci Touring club italiano, ragazzi dai 12 ai 18 anni, studenti dai 18 ai 24 anni.
L’ingresso è gratuito per bambini da 0 a 11 anni compiuti, persone diversamente abili e loro accompagnatori, tesserati Icom, possessori di abbonamento “Musei Lombardia Milano”, e per i residenti a Varenna.
In occasione di visite guidate per gruppi è possibile richiedere l’apertura straordinaria della Casa museo nei giorni di chiusura: in questo caso il biglietto di ingresso è di 12 euro a persona per un minimo di dieci persone.
Il giardino botanico a marzo è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17, e ad aprile potrà essere visitato tutti i giorni dalle 10 alle 18.30. A maggio, giugno, luglio e agosto aprirà invece dalle 10 alle 19.30.
La villa questo a marzo è aperta venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 17, ad aprile da venerdì a domenica dalle 10 alle 18.30, a maggio il giovedì, venerdì, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19.30, a giugno e luglio da martedì a domenica e festivi dalle 10 alle 19.30, e ad agosto tutti i giorni dalle 10 alle 19.30.

In via Balicco a Lecco cambiano le regole viabilistiche

Da lunedì 18 marzo le limitazioni alla circolazione previste in via Balicco con la Zona a Traffico Limitato in vigore dalle 7 alle 20 subiranno delle modifiche: a fronte degli esiti del periodo di sperimentazione condotto durante la fase di chiusura per lavori del parcheggio di via Sassi, da lunedì a sabato la via riaprirà alla circolazione ordinaria, funzionale all’accesso dell’adiacente stazione ferroviaria, alle 15 anzichè alle 20 e con un limite di velocità di 30 km/h. Saranno consentite le operazioni di carico e scarico dei passeggeri, ma la sosta continuerà a non essere consentita (eccezion fatta per gli autorizzati negli spazi delimitati). Nessuna modifica per quanto riguarda la giornata di domenica, quando la ZTL continua a rimanere disattivata.
“Dopo il riordino del parcheggio di via Sassi e l’apertura del nuovo silos di via Grassi – spiega l’assessore alla viabilità del Comune di Lecco Corrado Valsecchi -, abbiamo pensato di consentire il transito in via Balicco dopo le 3 del pomeriggio, pensando al carico e allo scarico dei passeggeri, e fino al mattino seguente, quando alle 7 si riattiva il divieto e il relativo sistema di controllo della ZTL. Ci auguriamo che questa strada venga utilizzata per questo scopo, ovvero consentire alle persone più fragili e agli anziani di avvicinarsi all’ingresso della stazione ferroviaria e invitiamo pedoni e automobilisti a percorrerla con prudenza”.

Silos della Ventina sempre aperto e nuova viabilità a Pescarenico

Un silos di sei piani con 334 ampi posti auto aperto 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, questo è, il parcheggio “della Ventina”, passato nella disponibilità del Comune di Lecco e affidato in gestione a Linee Lecco.
Il multipiano di Pescarenico offre la possibilità di abbonamenti combinati (parcheggio e trasporto pubblico urbano) delle quali qualcuno ha già incominciato ad approfittare. Il costo del mensile per la sola sosta è di 30 euro per i residente e di 50 per i non residenti. Con ulteriori 10 euro l’abbonamento consentirà anche l’utilizzo del servizio bus.
Testato proprio in questo silos il sistema della lettura delle targhe abbinato al ticket: all’atto del pagamento della sosta, un automatismo consente al sistema di controllo delle uscite di riconoscere il veicolo e di consentirne il passaggio senza alcun inserimento della ricevuta.
Introdotti alcuni accogimenti viabilistici ben riassunti nell’immagine sotto riportata: l’ingresso di via Beccaria potrà essere raggiunto direttamento da corso Carlo Alberto. Da qui a via Borromeo, via Beccaria sarà a doppio senso, mentre nel tratto successivo sarà a senso unico in direzione opposta rispetto a quella in vigore in passato. L’immissione su corso carlo Alberto da via Beccaria comporterà la svolta obbligatoria a sinistra, mentre il divieto di sosta già presente in via Rosmini diventa un divieto di fermata.
La nuova viabilità attorno al silos della Ventina:
Lecco Pescarenico

Dal prossimo 25 marzo cambia la raccolta rifiuti in centro Lecco

Dal prossimo 25 marzo cambia la raccolta rifiuti in centro Lecco.
La modifica coinvolgerà le utenze domestiche e non domestiche e riguarderà tutte le frazioni di raccolta: a partire da lunedì 25 marzo, i cittadini dovranno esporre i rifiuti il giorno stesso della raccolta entro le 9, i negozi dovranno esporli all’apertura entro le 10.30 e i pubblici esercizi alla chiusura notturna, fatta eccezione per quelli che terminano l’attività entro le 21, per i quali l’esposizione andrà effettuata la mattina seguente, entro le 10.30.
“Come Comune di Lecco – spiega l’assessore all’ambiente e ai trasporti Alessio Dossi – abbiamo voluto fare un salto in avanti in termine di qualità e vivibilità del centro. L’intenzione è quella di renderlo ancora più godibile e fruibile, evitando la presenza di rifiuti per le strade nelle ore serali quando molti cittadini e turisti sono a passeggio. Fino ad ora la raccolta è sempre stata fatta in maniera precisa, assicurando un buon livello di decoro; tuttavia, anche accogliendo le richieste di molti cittadini e di molti pubblici esercizi, ci è sembrato opportuno spostare l’esposizione e la raccolta dalla sera alla giornata successiva, così da ridurre il periodo di presenza dei rifiuti per le via centrali nelle ore di punta. Tutto ciò dovrebbe portare maggiori ordine e pulizia che, grazie alla collaborazione della cittadinanza e degli operatori, offrirà a tutti una città più pulita e bella da vivere”.
Lecco rifiuti

Mercato di Lecco: cambiano gli orari del mercoledì

A partire dal mese di marzo il mercato di Lecco, il mercoledì, chiuderà alle ore 14, anziché alle ore 17. “Questa riduzione della finestra oraria di apertura pomeridiana infrasettimanale risponde alla richiesta formulata da gran parte degli espositori dell’area mercatale – spiega l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Lecco Francesca Bonacina – e rappresenta il risultato di un confronto avviato già da tempo con le associazioni degli ambulanti, FIVA Confcommercio e ANVA Confesercenti in particolare”.
La questione è stata analizzata nella specifica Commissione per il Commercio su aree pubbliche e discussa sia con il concorso delle associazioni di categoria, sia con le associazioni di tutela dei consumatori partecipanti alla Commissione.
Restano invariati gli orari di apertura del mercato del sabato.

1 2 3 11