Archivio Autori: La Nuova Briantea

In gita a Mantova con il Comune di Rogeno e i pensionati

Mantova
L’amministrazione comunale di ROGENO in collaborazione con il Gruppo dei Pensionati organizza la gita a MANTOVA E CURTATONE per il 17 settembre
PROGRAMMA :
ORE 7,00 : PARTENZA DALL’AREA MERCATORIA IN VIALE PIAVE
ORE 10,00: CELEBRAZIONE DELLA SANTA MESSA AL SANTUARIO DELLE GRAZIE A CURTATONE
PRANZO
VISITA DEL CENTRO DI MANTOVA
RITORNO A ROGENO IN SERATA
PER INFO O PRENOTAZIONE CONTATTARE :
Don Gianni Dell’Oro al n. 339/3536854
Ass. S. Sociali Sigr.a GIANCARLA PEDRALI al n. 338/4642358
Comune Di Rogeno 031-865539 int. 3
Foto da Internet

Il 4 settembre a Bosisio un incontro sul nuovo servizio della mensa scolastica

Mensa scuola
Progettiamo Bosisio Insieme organizza per mercoledì 4 settembre un incontro sul nuovo servizio mensa a scuola.
➡ L’Amministrazione comunale propone un incontro di approfondimento con il nuovo gestore del servizio:
#Tema: Cosa cambia rispetto al passato
#Quando: mercoledì 4 settembre alle ore 20:30
#Dove: Centro Studi Parini, via Andrea Appiani n.10
#PerChi: genitori e insegnanti
Foto da Internet

In gita a Ferrara con il Comune di Rogeno il 14 e 15 settembre

Gita a Ferrara, Abbazia di Pomposa e Comacchio
sabato 14 e domenica 15 settembre 2019
ferrara
La biblioteca comunale di Rogeno propone una gita di due giorni a Ferrara, Abbazzia di Pomposa e Comacchio.
PROGRAMMA:
sabato 14 settembre
– partenza in mattinata dall’Area mercatoria in viale Piave
– giornata dedicata alla visita del centro storico di Ferrara, in particolare tour in bus delle Mura rinascimentali, visita interna al Castello Estense, Cattedrale di San Giorgio, Ghetto Ebraico, Palazzo Diamanti, Via delle Volte e interno di Palazzo Schifanoia.
– pranzo libero in fase di visite
– in serata trasferimento presso hotel prenotato in centro a Ferrara, cena e pernottamento.

domenica 15 settembre
– prima colazione in hotel
– trasferimento all’Abbazia di Pomposa (40 km) per la visita del Complesso Benedettino, in stile Ravennate che conserva al suo interno uno straordinario ciclo di affreschi risalenti al 1.300.
– trasferimento a COMACCHIO (km 20) per le visite con guida al centro storico con il ponte dei Trepponti, l’antica pescheria, la loggia dei Mercanti, e la Manifattura dei Marinati
– pranzo libero
– rientro previsto all’Area Mercatoria di Rogeno in serata

Quota individuale di partecipazione 137€ + 14€ ingressi (base di calcolo 40 partecipanti)
142€ + 14€ ingressi (base di calcolo 35 partecipanti)
149€ + 14€ ingressi (base di calcolo 30 partecipanti)

Supplemento camera singola: 25€
Caparra da versare all’atto dell’iscrizione: 50€.

Il prezzo comprende: viaggio in autopullman, hotel 3 stelle a Ferrara (camere doppie), trattamento di mezza pensione (cena e colazione), tassa di soggiorno, guida, assicurazione di Responsabilità Civile, assicurazione per l’assistenza medica-infermieristica alla persona e al bagaglio.
Sono esclusi i pranzi, le bevande, gli extra a carattere personale.

Le iscrizioni si chiuderanno sabato 24 agosto o al raggiungimento dei posti disponibili. La gita si effettuerà con un numero minimo di 30 partecipanti.
Le modalità di pagamento verranno comunicate ai partecipanti dall’agenzia Giorni Tour al termine delle iscrizioni

Per informazioni: 031 865830, biblioteca@comune.rogeno.lc.it

Cracking Art Landing in Lecco: 36 installazioni artistiche in città

Bosisio canoa club Foto
Un’invasione di opere d’arte multicolore arriva a Lecco grazie all’iniziativa di tre giovani studenti universitari
Dal 7 Settembre al 27 Ottobre, con inaugurazione sabato 7 settembre alle 18 presso la piattaforma galleggiante, arrivano in città le opere di Cracking Art Landing in Lecco: “landing” in inglese significa sia atterraggio, sia sbarco, ed è proprio partendo da questa doppia modalità che un’invasione pacifica e colorata di 36 opere d’arte raffiguranti animali, realizzate dal collettivo Cracking Art, prenderà dimora in alcuni punti caratteristici della cittadina lariana coinvolgendo lo spettatore, sia esso adulto o bambino, in una favola contemporanea che invita a riflettere su tematiche universali come la rigenerazione, la natura e il paesaggio.
Rondini giganti in piazza Diaz, piazza XX Settembre, piazza Manzoni e piazza Cermenati e rane oversize nella piazzetta del centro commerciale Isolago, in via Anghileri e sulla piattaforma galleggiante panoramica del lungolago daranno un’immagine diversa e contemporanea alla nostra città, nota per le vicende manzoniane.
L’evento nasce grazie all’iniziativa di tre giovanissimi studenti del corso di Economia e Gestione dei Beni Culturali e dello Spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, supervisionata dalla professoressa Marta Massi: Federica Negri, Laura Gandola e Davide De Marchi hanno partecipato e vinto il business game proposto da Cracking Art a cui erano stati invitati a partecipare gli studenti del corso, nel quale si invitava a proporre e pianificare un’installazione del collettivo. Durante lo stage presso la sede del collettivo artistico hanno poi messo in pratica quanto ideato, fino a raggiungere l’obiettivo che si erano proposti, ovvero l’installazione nella città di Lecco.
“Il progetto, che vuole dare risalto alla bellezza e alle peculiarità della città attraverso un linguaggio nuovo e coinvolgente, è stato subito appoggiato dall’amministrazione comunale – sottolinea l’assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza – proprio per il suo spirito di innovazione e di collaborazione a favore di iniziative che mettono in dialogo fertile il pubblico e il privato, nonché con la finalità di valorizzare e promuovere le progettualità giovanili.
Non solo, questa iniziativa ci consente di attivare un’ulteriore possibilità di finanziamento per il restauro della cappella e della sagrestia di Villa Manzoni, grazie anche al sostegno e al contributo della Fondazione Comunitaria del Lecchese onlus. Cracking art ci ha fornito pertanto la possibilità di creare una nuova rete di soggetti uniti dal desiderio di contribuire alla riqualificazione di uno dei più importanti beni culturali patrimonio della nostra città e di raggiungere così uno degli obiettivi che la nostra amministrazione si era posta”.
Il progetto ha preso vita, oltre che con il contributo dell’amministrazione comunale, grazie all’intervento di generosi sponsor e donatori che hanno sostenuto l’iniziativa. A dare ulteriore senso e valore all’iniziativa, verrà attivata una raccolta fondi tramite la vendita di minisculture, messe a disposizione da Cracking Art nell’ambito del suo progetto L’Arte Rigenera l’Arte, il cui ricavato verrà interamente destinato ai lavori di restauro della Cappella di Villa Manzoni. Un impegno concreto di rigenerazione del patrimonio storico che possa lasciare un segno positivo sul territorio.

A Lecco stalli gratuiti per una sosta di 5 ore per le auto elettriche

???
Il Comune di Lecco ha realizzato in città degli stalli “verdi” riservati alle auto elettriche o ibride plug-in, parcheggi in cui questo tipo di veicoli potranno sostare gratuitamente per 5 ore con esposizione del disco orario e della carta di circolazione. Un’iniziativa sperimentale che vuole promuovere la mobilità elettrica, in linea con gli obiettivi della Carta metropolitana sull’elettromobilità, il documento ha cui il Comune ha aderito nel 2018 che mira a guidare la transizione dalla mobilità tradizionale a quella ad emissioni basse o nulle.
I “parcheggi verdi” non saranno ad uso esclusivo delle auto elettriche poiché il codice della strada non offre questa possibilità, ma negli stalli contrassegnati, potranno parcheggiare per 5 ore senza pagare la tariffa di sosta, a differenza delle auto alimentate da fonti fossili. Oltre le 5 ore il pagamento avverrà secondo le tariffe di sosta.
Posti a raggiera rispetto al centro, in modo da essere più visibili e più fruibili per chi visita il centro cittadino, che sia un lecchese o un avventore, gli stalli saranno identificati con segnaletica orizzontale e verticale di colore verde e posizionati tra i soli parcheggi blu a pagamento senza sbarra di accesso: due stalli sul Lungo Lario, due stalli in via Parini, uno stallo in piazza Mazzini, uno stallo in viale Dante, due stalli in viale Dante tra l’ufficio postale e piazza Manzoni e uno stallo in via Marco d’Oggiono.
“Sono molto felice di questo provvedimento – commenta l’assessore all’ambiente e trasporti del Comune di Lecco Alessio Dossi – che manda un messaggio chiaro rispetto al tema della mobilità ecosostenibile. Un intervento voluto e indicato da tutto il Consiglio Comunale. Naturalmente è un provvedimento in parte simbolico ma dall’alto valore culturale, perché per arrivare all’obiettivo che ci siamo posti di riduzione del 40% delle emissioni di CO2 climalteranti entro il 2030 bisogna anche lanciare dei messaggi che mettano in evidenza la necessità del cambiamento degli stili di vita. Credo che questo nostro intervento sia importante soprattutto in questo senso. Un intervento che, unito alla pianificazione dell’infrastruttura delle colonnine di ricarica per le auto elettriche e agli incentivi alla mobilità sostenibile che presto verranno messi a disposizione della cittadinanza, dà un pò il quadro di quanto si sta facendo in una cornice coerente per questo obiettivo così importante della transizione ecologica”.

Aperto l’ispettorato micologico dell’Ats

funghi-porcini
Come ogni anno, presso l’ATS della Brianza è attivo il Centro per il controllo dei funghi eduli, il servizio gratuito e su prenotazione nel quale i nostri micologi sono a disposizione per dare un riscontro in merito alla commestibilità dei funghi e fornire importanti consigli.
Si possono rivolgere a questo servizio tutti i cittadini che, abitualmente od occasionalmente, raccolgono e vogliono consumare funghi selvatici senza rischiare conseguenze anche molto gravi.
È importante sottoporre al controllo l’intero quantitativo dei funghi raccolti.
Per il controllo gratuito dei funghi raccolti dai cittadini, è necessario fissare un appuntamento contattando telefonicamente le segreterie del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione ai numeri telefonici qui indicati:
Ispettorato Micologico di Monza Via De Amicis 17 2° piano – tel.039 2384640-4767
Ispettorato Micologico di Desio Via Novara 3 tel. 0362 483202
Ispettorato Micologico di Usmate Velate c/o Centro Polivalente Via Roma, 85 3°piano – tel. 039 6288028-29
Ispettorato Micologico di Bellano Via Papa Giovanni XXIII – tel. 0341 822128
Ispettorato Micologico di Oggiono Via I maggio – tel. 0341 482850
Per tutti coloro che decideranno di usufruire del servizio, si raccomanda di sottoporre al controllo tutta l’intera partita di funghi raccolti: ciò per evitare possibili scambi da parte del raccoglitore tra funghi eduli, funghi tossici e velenosi, spesso apparentemente simili.
È preferibile, inoltre, nei limiti delle conoscenze dei raccoglitori, di presentare i funghi raccolti già suddivisi per specie.

Da lunedì 2 settembre la biblioteca allunga gli orari

mercatino_libri_2016_web
Da lunedì 2 settembre entreranno in vigore i nuovi orari di apertura al pubblico della biblioteca civica Pozzoli di via Bovara.
Dopo l’introduzione dell’orario continuato, arrivano due nuove modifiche alle fasce orarie di apertura dei servizi bibliotecari, pensate per rispondere alle esigenze di un sempre maggior numero di utenti. la revisione del palinsesto cerca infatti di rispondere proprio alle dinamiche rilevate, che mostrano maggiore afflusso di pubblico nella fascia tardo pomeridiana durante la settimana e il sabato, giornata nella quale l’attuale apertura è circoscritta alla sola mattinata, fino alle 12.30.
Il nuovo orario con tutti i servizi attivi prevede un’apertura al pubblico dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 18.30. Orario posticipato dunque di mezz’ora durante la settimana e prolungato di ben cinque ore e mezza il sabato, con un incremento proprio nelle ore che presentano maggiore affluenza di utenti al servizio.

Concorso di idee Waterfront Lecco. La prima fase entro il 18 ottobre

Waterfront
Lecco: nuovi riflessi “L’obiettivo del concorso è avviare un radicale e innovativo ripensamento dell’intero sistema spondale e dei suoi legami con la città e con il territorio.
Una progettazione sostenibile, coerente con il contesto, che tuteli e valorizzi le grandi dotazioni naturali, la bellezza dei paesaggi, i valori storico-culturali, che intercetti le esigenze e sappia cogliere le opportunità di una città manzoniana sul lago di Como, la “città del ferro”, dalle forti e ancora vive tradizioni imprenditoriali.
A partire comunque da temi imprescindibili come quello degli spostamenti, della accessibilità ai luoghi, delle relazioni con il contesto, del verde, auspichiamo una ideazione e progettazione che sia centrata sull’acqua, quale elemento naturale primario fortemente suggestivo, incentivandone usi sostenibili e il contatto diretto, per una interazione anche sensoriale con tale elemento naturale, parte della città.
Proponiamo inoltre una rilettura dei corsi d’acqua torrentizi come componenti progettuali atti alla connessione con le montagne, corridoi ecologici e paesaggistici che attraverso le trame insediative della città, ripercorrono luoghi carichi di tracce memoriali, dei rioni e del secolare passato manifatturiero.
Tutta la documentazione utile del concorso è pubblicata nella sezione “Bandi di gara”

1 2 3 153